Dispositivo di analisi e trattamento 
per uso privato e professionale






Il Tensore Weber-Energy, dorato 57,84 cm 120g, con sondino esplorativo ø 3cm

 

Il Tensore è un potente dispositivo con varie modalità di uso sia per un uso privato che professionale. Rileva i campi energetici che alterano l’organismo e l’ambiente, come nel caso dello stress geopatico. Individua e scioglie blocchi e/o eccessi energetici all’interno del corpo e stimola la confidenza nell’autoguarigione.

 

Grazie alla sua sensibilità sostanzialmente più elevata rispetto a una bacchetta o a un pendolo da radiestesia reagisce in modo molto più preciso e quindi facile da interpretare anche per non professionisti. Collocando la sonda sulle parti del corpo dove si rileva un blocco può ridirigere l’energia bloccata o in eccesso, armonizzando i chakra. Per chi soffre invece di allergie alimentari, il dispositivo è un ausilio efficace d’informazione per accertare le proprie intolleranze. 

 

  


Anello polarizzato del Tensore (2,2 cm x 2 mm). Gli uomini tengono il lato con le scanalature verso l’alto, le donne il lato opposto

La forma geometrica della punta del tensore e gli elementi speciali che riempiono l’impugnatura impediscono al dispositivo di assorbire energie estranee. Non è dunque necessaria una pulizia energetica qualora lo strumento venisse usato da diverse persone.    

Benefici e applicazioni:

 

▶ Per la verifica degli alimenti;

▶ Per la rilevazione degli elementi di disturbo elettromagnetico, a casa e nell’ambiente di lavoro

Per testare lo stato energetico dei chakra di una persona

▶ Per la depurazione e l’armonizzazione dei chakra

▶ Per far defluire dal proprio corpo o da quello di altre persone blocchi o disturbi energetici

▶ Funge da trasmettitore e ricevitore di informazioni dettate da istruzioni mentali


Come si usa il tensore?

Il Tensore Weber-Energy può essere utilizzato in qualsiasi situazione. Si consiglia di togliere catenine, orologi, cinture, cellulari e portamonete. Se si indossa il pendente Vitalon il campo energetico corporeo viene rafforzato, incrementando così l’efficacia dei risultati.      


Link pagina Vitalon


Preparativi per una misurazione:

 

Deporre eventuali catenine, orologi, cinture, cellulare e portamonete

Mettersi in posizione eretta, in atteggiamento rilassato

▶ Tenere ben saldo in mano il tensore (i mancini con la sinistra)

▶ L’anello del tensore è polarizzato: lato ondulato in alto per gli uomini, lato liscio in alto per le donne.

▶ Tenere il tensore orizzontale e perfettamente fermo

▶ Mantenere il contatto visivo con l’anello del tensore



Esempi di misurazione:
Verifica della tolleranza alimenti/sostanze

 

Concentrarsi in modo da percepire le vibrazioni.

 

Mantenere l’anello del tensore tra la sostanza analizzata e la mano libera

 

▶ Concentrarsi sulla domanda: questo alimento è buono per me? Oppure, il mio organismo tollera questo alimento? (Le domande devono essere posto in modo da ottenere una risposta sì/no).

 

 

Interpretazione della misurazione:

 

1. L'anello del tensore si muove in verticale
Risposta: "interruzione". C'è un'intolleranza per quella sostanza


2. L'anello del tensore si muove in orizzontale
Risposta: "compatibilità". la sostanza viene tollerata

 

Verifica dei campi di disturbo elettromagnetico dannosi prodotti da apparecchi elettrici, quali televisioni, antenne, cavi di alimentazione, PC e altri carichi di radiazioni geopatiche.  

 

▶ Se la verifica riguarda apparecchi, posizionarsi davanti al dispositivo e tenere l’anello del tensore a qualche centimetro di distanza. Se si tratta di antenne o di analisi geopatiche, tenere l’anello del tensore in direzione della fonte esaminata.

▶ Concentrarsi sulla domanda: ci sono carichi di radiazioni geopatiche? Sono dannosi per me?


1. L'anello del tensore si muove in verticale

Risposta: Si ci sono campi di disturbo!


2. L'anello del tensore si muove in orizzontale
Risposta: No, non ci sono campi di disturbo

3. L’anello del tensore ruota in senso anti-orario
Risposta: Sì, ci sono campi di disturbo. Sono prevalentemente di natura levogira e dunque da attribuire al polo (+).

4. L’anello del tensore ruota in senso orario 
Risposta: Sì, ci sono campi di disturbo. Sono prevalentemente di natura destrogira e dunque da attribuire al polo (-).



Test dello stato energetico dei chakra di una persona

▶  La persona esaminata è in piedi, con la schiena appoggiata al muro in modo da garantire una stabilità nel caso in cui chiuda gli occhi.
▶  Interrogare i 7 chakra principali, uno alla volta, cominciando da sotto con il chakra della radice. Ripetere la stessa operazione con tutti i punti chakra.
▶  Tenere l’anello del tensore sul chakra della radice della persona esaminata.
▶  Chiedere, mentalmente o verbalmente, se quel chakra è aperto.


1. L'anello del tensore ruota in senso anti orario
oppure non si muove, o solo un po‘. In questo caso il chakra è probabilmente bloccato.

 

2. L’anello del tensore ruota in senso orario 
Il chakra è aperto. Si dovrà in questo caso valutare l’ampiezza del giro che compie l’anello del tensore. Se il diametro è di circa 30-35 cm, il chakra è completamente aperto. Tanto più piccolo è il cerchio, tanto più debole è il chakra.



Deflusso di energia in eccesso, di vibrazioni negative e blocchi, con l’ausilio del sondino 

(Uso personale o su altre persone)

 

 

  • Introdurre l’estremità del cavo (parte nera), di polo negativo, nell’impugnatura del tensore e l’estremità di polo positivo (parte rossa) nel sondino dorato in ottone (Ø 3cm).

  • Tenere il sondino sulla parte del corpo bloccata o traumatizzata.

  • Direzionare l’anello del tensore verso una finestra o per terra

  • Dare l’istruzione mentale “Faccio defluire l’energia in eccesso, le vibrazioni sottili negative e/o i blocchi da questa zona del corpo attraverso il corpo, la mente e l’anima”.

  • Concentrarsi sull’immagine che queste energie si liberano sotto forma di fiamma viola grazie all’anello del tensore, e si dissolvono poi in aria, aiuta questo processo.

  • Fintantoché l’anello del tensore oscilla (in qualsivoglia direzione), il processo non deve essere interrotto (può durare anche fino a 10 minuti).

  • Non appena l’anello del tensore si ferma, l’operazione di deflusso si è conclusa.




Come veicolare le sostanze che fortificano il corpo nel campo energetico di un’altra persona con l’ausilio del sondino   

(Uso personale o su altre persone)

 

 

  • Introdurre l’estremità del cavo (parte nera), di polo negativo, nell’impugnatura del tensore e l’estremità di polo positivo (parte rossa) nella sonda dorata in ottone (Ø 3cm).

  • Tenere in una mano il tensore e nell’altra il sondino con una fonte di informazioni positiva per la persona da trattare, come per esempio: medicinali omeopatici, fiori di Bach, oli essenziali, boccette di Aura Soma, pietre preziose o anche istruzioni trascritte.

  • Puntare l’anello del tensore a una distanza di qualche centimetro sul plesso solare o un qualsiasi altro punto corporeo della persona da trattare.

  • Mentalmente, dare l’istruzione di trasferire l’informazione sulla persona.

  • L’anello del tensore comincia a roteare.

  • Non appena l’anello del tensore si ferma il processo è terminato.



Armonizzazione dei chakra attraverso la regolazione del loro specifico colore (senza sondino) 

 

  • Direzionare l’anello del tensore su ogni singolo punto chakra della persona da trattare (vedere illustrazione).

  • Cominciare dal chakra della radice (sotto) salendo in preciso ordine fino al settimo punto chakra.

  • Per ogni punto chakra, visualizzare, assieme alla persona trattata, il colore specifico (vedere qui sotto); dare l’istruzione mentale per regolarlo.

  • Quando l’anello del tensore si arresta, il chakra è stato armonizzato. 

 

 1. Chakra della radice ROSSO
2. Chakra sacrale ARANCIONE
3. Chakra del plesso solare GIALLO
4. Chakra del cuore VERDE
5. Chakra della gola AZZURRO
6. Chakra della fronte INDACO
7. Chakra della corona VIOLETTO

 

 

 

Una volta completato l’intero procedimento, è possibile ripetere il “Test dello stato energetico dei chakra di una persona” (vedere sopra) per verificare se lo stato di ogni singolo chakra è migliorato. Prima di un ulteriore trattamento far trascorrere una settimana di tempo, in modo che la persona si abitui alla più alta vibrazione dei chakra.

Ogni test eseguito con il tensore mostra una foto istantanea dello stato della persona.

 

 

Che cos'è la trasmissione bioenergetico?

L’esistenza di una fonte di energia universale, fluida e invisibile, è stata per lungo tempo uno dei fondamenti dei culti misterici. È stata trattata in modo approfondito anche nelle opere dei filosofi greci Pitagora e Platone, così come nei Veda dell’antica letteratura indiana, nei quali viene chiamata in diversi modi, fra i quali “prana” e “Akasha.

 

  • La Bioenergia è l’energia vitale che anima il cosmo, esseri umani, animali, vegetali, della Terra e di tutto ciò che esiste, e pervade ogni cosa. chiamata anche “etere” o energia orgonica

  • Anche chiamata etere o energia orgonica è una fonte inesauribile di energia illimitata

  • I cinesi chiamano quest’energia vitale Ch'i, gli indù la chiamano Prana, i giapponesi Reiki e gli hawaiani Huna

  • Il dr. Wilhelm Reich coniò il termine “orgone” nel 1936


L’uomo stesso è un grande irradiatore di bioenergia e potenziatore delle vibrazioni.
La bioenergia sottile viene assorbita dai chakra e ritrasmessa attraverso le mani su persone, animali, piante e materiali. La mente, attraverso i pensieri, crea informazioni (o tasso vibratorio).

 

I prodotti Weber-Energy distribuiti da In-Forma

Eckhard Weber, inventore dei prodotti Weber-Energy, applica scrupolosamente i modelli e le proporzioni della geometria sacra per ottenere così onde di forma, perfettamente armoniche, che diano beneficio a chiunque si trovi all’interno del loro campo energetico. Tutti gli oggetti Weber-Energy sono prodotti in Germania.

 

 

 

 

 

© IN FORMA by MIO S.A.S.